Tutto quello che c’è da sapere sul Kappa FuturFestival

Ogni anno, Torino diventa il fulcro dell’innovazione musicale attirando migliaia di appassionati da tutto il mondo: il 5,6 e 7 luglio torna il Kappa Futurfestival uno degli eventi più attesi e celebrati nel panorama della musica elettronica in Italia.

Lanciato nel 2009 da un’idea di Movement Entertainment, l’edizione 2019 ha registrato 60.000 partecipanti da 102 paesi ed il riconoscimento ai DJ Awards come miglior festival internazionale.

Cinque i palchi, ricchissima la lista dei dj che il festival ha ospitato negli anni, tra cui Carl Cox, Richie Hawtin, Amelie Lens, Adam Beyer, e molti altri.

Ogni edizione è curata con attenzione per garantire una varietà di stili e generi all’interno dell’ampio spettro della musica elettronica, dalle sonorità più sperimentali e underground alle tracce più mainstream, il tutto circondato dalla bellezza del Parco Dora, uno spazio urbano che si estende su una superficie di circa 456.000 metri quadrati, dove la musica si fonde con l’architettura industriale.

Un Viaggio nella Musica Elettronica

Ricchissima la lista dei dj che avvicenderanno alla console per questa undicesima edizione:

Pubblico al Kappa Futur Festival

Si parte il 5 luglio con Adiel b2b Héctor Oaks, Anyma, Azyr b2b LESSSS, Black Coffee b2b Mochakk, Blake Reyes, Blond:ish, DJ Nobu b2b Aurora Halal, Drums and Chants, DVS1, Fireground live, Four Tet b2b Floating Points, Freddy K, Gandalf, Jeff Mills, Ki/Ki, Kobosil b2b Clara Cuvé, Legowelt live, LP Giobbi, Marco Shuttle b2b Jane Fitz, Mochakk, Nicola Gavino, Nicolas Lutz, Nina Kraviz, Paco Osuna, Patrick Mason, Paul Acquaviva, Polygonia, Skrillex b2b Blawan, Solomun, The Martinez Brothers, Tiësto.

Il 6 luglio toccherà a Andrea Oliva b2b Nic Fanciulli, Aurora Halal, Barbara Lago, Benedikt Frey, Bonobo DJ set b2b DJ Tennis, Carista, Cassie Raptor, Cloonee, Dexphase, Four Tet, Front De Cadeaux, Honey Dijon, Inner City Live, Jamie Jones, Maceo Plex, Nico Moreno, Pan-Pot, Quest b2b Christian Ab, Riverside, Seth Troxler, Seth Troxler b2b Skream, Shlømo, Simone De Kunovich, Sizing, Skryption, Special Request b2b Anz, Tale Of Us, The Hacker b2b Alessandro Adriani, The Taste, Trym, Whomadewho Hybrid DJ set, Youniverse.

Il 7 luglio la grande chiusura: Adam Beyer, And, Anna Tur, The Blessed Madonna, Carl Cox b2b Anna, Carl Cox Hybrid Set, Carl Craig b2b Moodymann, Dax J b2b SPFDJ, DJ Holographic, Enrico Sangiuliano, Fisher, Fleur Shore b2b Beltran, Funk Tribu b2b Øtta, Hugel, Joe Claussell b2b Ron Trent, Kevin De Vries, Kléo, Kölsch, Lost Frequencies, Marbøx, Miss Monique, Nicole Lovera, Oguz, Olympe, Purple Disco Machine, Reinier Zonneveld live, Rude, Sara Landry, The Blaze DJ, Tini Gessler, Vintage Culture.

Grandi novità anche sul fronte dei palchi, che quest’anno saranno ben cinque, rinominati e distribuiti all’interno del parco per gestire al meglio collocazioni, orari, stili e afflusso del pubblico: FUTUR, SOLAR, VOYAGER, KOSMO e NOVA.

I biglietti sono reperibili dal sito ufficiale dell’evento kappafuturfestival.it ed è possibile acquistarli anche tramite Carta Cultura Giovani o rateizzarli attraverso il circuito Klarna.

Kappa Futur Festival: info utili

Il Festival inizia ogni giorno alle 12:00 e termina alle 24:00.

Consigliamo di presentarsi alle porte con un certo anticipo per non rischiare di incappare in code interminabili e perdere il vostro artista preferito.

L’accesso è consentito dai 16 anni in su ed è vietato introdurre al festival i seguenti oggetti:

  • cibo, bottiglie, lattine, liquidi
  • oggetti contundenti e ingombranti (inclusi caricatori per telefonini, caschi, ombrelli)
  • sostanze stupefacenti
  • spray urticanti
  • esplosivi (inclusi fuochi d’artificio e petardi)
  • prodotti infiammabili (spray, deodoranti, profumi)
  • materiale promozionale
  • puntatori laser

Sul sito ufficiale dell’evento è disponibile la mappa dei palchi dell’area adibita per il Festival, sulla quale è indicato anche l’info point per gli oggetti smarriti.

Come raggiungere in auto il Kappa FuturFestival e dove parcheggiare

Per goderti al massimo l’esperienza del festival, è essenziale pianificare il tuo viaggio con largo anticipo.

Se preferite arrivare a Torino in auto, tenete presente che il centro città è regolato da Zone a Traffico Limitato (ZTL), con restrizioni e costi aggiuntivi per il parcheggio, e che in quei giorni sono segnalate diverse deviazioni per convogliare il traffico.

Noi vi consigliamo di lasciare l’auto al parcheggio Garage RS in C.so Venezia e raggiungere a piedi Parco Dora, circa 15 minuti di passeggiata, oppure nell’Autorimessa Erreesse Torino – Cenisia dove, le linee 9, 16 e 68 vi porteranno al Parco Dora in pochi minuti.

Anche in questo caso, suggeriamo di affrettarsi nella prenotazione della vostra sosta perché i parcheggi stanno andando a ruba.

Con ParkingMyCar avrete la possibilità di ricercare, prenotare e pagare il vostro parcheggio per il Kappa Futurfestival comodamente dal vostro smartphone o dal sito web.

Come? Scaricate l’App da Apple Store o Play Store, cliccate su città, inserite il luogo di interesse (Parco Dora) e in pochi secondi vi compariranno tutti i parcheggi disponibili!

Non vi resterà che selezionare quello di vostro interesse, inserire i vostri dati e….fatto!

E se i piani dovessero cambiare all’ultimo momento? Potrete sempre modificare o cancellare la vostra prenotazione fino a 24 ore prima dell’arrivo previsto in parcheggio.

Cosa state aspettando? Prenotate subito la vostra sosta e godetevi uno degli eventi più attesi dell’anno!